Figlio mio,
mi hai detto che hai paura
i cieli grigi, l,inquinamento,
i mari sporchi,
mi hai detto, ho paura
dove abbiamo sbagliato?
Quanto abbiamo deciso?
Quanto ci ha lasciato indifferenti?
I mari i cieli si coprono di sangue
sangue che copre tutto,
saette corrono nei cieli,
bagliori, frastuoni.
figlio mio,
tu le ami queste cose!
ti affascinano ti senti potente!
Ho paura.
dove stiamo sbagliando?
Quanto possiamo decidere?
Riusciamo a pensare all'”altro”?
Figlio mio,
tu hai paura,
io ho paura,
insieme costruiamo un mondo,
dove tuo figlio non conosca
paura